La Scuola

#cube-building #cube-energy #pubblico

Su progetto Life3, a servizio dell’edificio è installato un impianto evoluto di “building automation” su protocollo KNX che prevede:

  -  illuminazione gestita da sensori che comandano l’accensione e la dimmerazione delle luci in funzione sia della presenza che dell’apporto della luce naturale proveniente dall’esterno;
  -  termoregolazione gestita mediante temperature rilevate da sonde di temperatura e umidità poste in campo nei vari ambienti e comparate con stazione meteo esterna all’edificio;
  -  ricambio aria nelle aule mediante UTA (Unità Trattamento Aria) gestito da sensori che analizzano la qualità dell’aria ambiente;
  -  interazione tra sistemi di controllo e di sicurezza (per esempio all’inserimento dell’impianto d’allarme tutte le luci interne si spengono);
  -  supervisione locale dell’intero sistema da pannello touch grazie a CUBESuite, oltre che da remoto tramite accesso web (consumi energetici, temperature, livelli di illuminamento, allarmi, parametri sistema ecc.).

Alcuni dettagli: i sensori di temperatura, umidità e CO rilevano le condizioni ambientali e regolano la climatizzazione e l’unità di trattamento aria. I valori rilevati e trasmessi sul bus sono monitorati dal modulo CUBEEnergy che li confronta con i dati relativi al consumo energetico. Dall’analisi dei dati sarà possibile individuare eventuali sprechi e migliorare l’efficienza energetica dell’edificio.
La stazione meteo poi, installata sulla copertura, trasmette al sistema le informazioni ambientali e climatiche esterne. Quindi, con la rilevazione del valore minimo di luminosità si attivano in automatico le luci esterne e con il rilevatore di pioggia si interagisce con l’impianto d’irrigazione.

Completano infine la dotazione impiantistica tecnologica:

  -  un impianto di cablaggio strutturato in CAT 6 per la distribuzione interna della rete dati e della telefonia;
  -  un impianto antintrusione perimetrale e volumetrico;
  -  un impianto di rivelazione incendi;
  - un sistema di illuminazione di emergenza e di segnalazione delle vie d’esodo supervisionato da centrale che a cadenze programmate ne verifica l’efficienza e l’autonomia.

L’integrazione degli impianti ha permesso di migliorare il comfort ambientale riducendo gli sprechi e migliorando l’efficienza energetica dell’intero edificio.

Condividi il tuo progetto

Contattaci Subito

Iscriviti alla nostra Newsletter!